Essere lettore

Essere lettore vuol dire ritrovarsi da soli davanti a un testo con la voglia di leggerlo, finire un libro e cercarsene un altro, sviluppare una familiarità tale con la lettura da poterla definire un’ abitudine.

[...]

La lettura non è un obbligo o un dovere. É solo una possibilità in più di farci toccare dalla bellezza e dalla vita, un piacere che col tempo abbiamo smesso di cercare.

[Giusi Marchetta, Lettori si cresce, Einaudi, 2015, pag. 154, 164]

Nessun commento:

Posta un commento