Un lettore

Altri si vantino delle pagine che han scritto;
io vado fiero di quelle che ho letto.
Non sarò stato un filologo,
non avrò indagato le declinazioni, i modi, la laboriosa mutazione delle lettere,
la d che indurisce in t,
l'equivalenza della g e della k,
ma nel corso degli anni ho professato
la passione del linguaggio.
Le mie notti sono piene di Virgilio;
aver saputo e aver dimenticato il latino
è possederlo, perché l'oblio
è una forma della memoria, il suo vago sottosuolo.
l'altra faccia segreta della moneta.
[...]

[Jorge Louis Borges, Elogio dell'ombra, Adelphi ebook 2017]

Nessun commento:

Posta un commento